Shteyngart, Absurdistan

by Francesca on 11/08/2010

Gary Shteyngart

Absurdistan di Gary Shteyngart è la storia di Misa Vainberger, un trentenne in imbarazzante sovrappeso, figlio del milleduecentotrentottesimo uomo più ricco di Russia, innamorato di New York, che, inseguendo l’America, si ritrova in Absurdistan, invischiato in una guerra civile.

Il termine ‘Absurdistan’ era usato originariamente dai dissidenti dell’est per riferirsi a parte (o a tutta) l’URSS: oggi è spesso impiegato per designare la Russia e/o stati che orbitavo sotto l’influenza sovietica e che hanno conservato forme di governo autoritarie, come  Azerbaijan, Uzbekistan, Turkmenistan, or Biellorussia.

Commento: mah, non so. Vorrebbe far ridere, essere divertente e satirico – l’estrema stereotipizzazione dei personaggi in fondo mira proprio a questo: creare buffe macchiette per sollazzare e colpire nel segno i difetti della società (russa o ex-sovietica, in ispecie) – ogni tanto ci riesce, spesso no. Nel complesso mi son fatta parecchie pise, dopo poche pagine di lettura.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: